X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 16 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Il CdA dovrà chiedere informazioni adeguate al titolare effettivo dell’ente

Lo schema di DLgs. prevede che i soggetti obbligati debbano spiegare perché, in alcuni casi, il titolare effettivo è individuato in membri del CdA

/ Luciano DE ANGELIS

Sabato, 13 luglio 2019

Gli amministratori di società ed enti, quali esecutori, dovranno richiedere informazioni adeguate, accurate ed aggiornate sulla titolarità effettiva dell’ente chiedendole allo stesso titolare effettivo.
Tutte le informazioni in merito al titolare effettivo dovranno restare immediatamente accessibili alle autorità di controllo. I soggetti obbligati dovranno spiegare il perché, in alcune circostanze, il titolare effettivo è individuato in membri del CdA.
Sono alcune delle novità previste, in tema di titolare effettivo nel testo di modifica del DLgs. 231/2007, finalizzato al recepimento della direttiva 2018/843 (c.d. V direttiva) secondo la versione licenziata in prima lettura dal Consiglio dei Ministri. Tali modifiche sono inserite negli artt. 20 e 22 del testo provvisorio del decreto.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU