X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 16 luglio 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Al via le lettere per l’adempimento spontaneo sugli investimenti esteri

Il Fisco usa i dati dello scambio automatico di informazioni per individuare i contribuenti con anomalie dichiarative per l’anno d’imposta 2016

/ Salvatore SANNA

Sabato, 13 luglio 2019

Col provvedimento n. 247672/2019, pubblicato ieri, l’Agenzia delle Entrate promuove l’adempimento spontaneo per i contribuenti che non hanno dichiarato nel quadro RW, in tutto o in parte, le attività finanziarie detenute all’estero nel 2016, nonché gli eventuali redditi percepiti in relazione a tali investimenti.

L’obiettivo è quello di stimolare il corretto assolvimento degli obblighi di monitoraggio fiscale secondo quanto previsto dall’art. 4 del DL 167/90 e l’applicazione dell’istituto del ravvedimento per l’emersione spontanea delle basi imponibili derivanti dagli eventuali redditi percepiti in relazione a tali attività estere.

Le lettere di compliance derivano dall’analisi dei dati ricevuti dalle Amministrazioni fiscali estere nell’ambito ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU