X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 5 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Servizi di formazione gratuiti fuori campo IVA

Secondo l’Agenzia delle Entrate determinante la presenza di un rapporto obbligatorio a prestazioni corrispettive

/ Emanuele GRECO

Martedì, 16 luglio 2019

Non costituiscono operazioni rilevanti ai fini dell’IVA le prestazioni di formazione professionale che un soggetto passivo eroga gratuitamente ai discenti rispetto alle quali riceve somme da parte di un ente pubblico.
In mancanza di un corrispettivo, il rapporto che si configura tra il soggetto che eroga le prestazioni formative e i beneficiari delle medesime non ha natura sinallagmatica e per questo motivo non integra il presupposto oggettivo dell’IVA.
Si rammenta, infatti, che le prestazioni rese gratuitamente per finalità proprie dell’impresa non costituiscono operazioni rilevanti agli effetti dell’IVA, a norma dell’art. 3 comma 3 del DPR 633/72.
La fattispecie è stata affrontata dall’Agenzia delle Entrate, nella risposta a interpello n. 237 di ieri, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU