Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 settembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / OPERAZIONI STRAORDINARIE

Società commerciale di capitali che si trasforma in semplice a rischio elusione

Impone cautela il caso in cui la trasformazione preceda la cessione delle partecipazioni con requisiti PEX

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 20 agosto 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Qualora la trasformazione omogenea progressiva da snc a srl, fiscalmente neutrale ex art. 170 del TUIR, che precede la cessione di partecipazioni da parte della società che si trasforma, fosse operazione “ultronea” rispetto all’obiettivo economico di cedere la partecipazione, non sarebbe possibile rinvenire alcun profilo abusivo, ex art. 10-bis della L. 212/2000, per il semplice fatto che non consentirebbe di realizzare alcun indebito risparmio d’imposta.

Questa affermazione, che appare francamente quasi ridondante nella sua evidenza, è stata sorprendentemente messa in discussione da una risposta a interpello dell’Agenzia delle Entrate (ris. n. 185/2019) che ha ricevuto critiche sostanzialmente unanimi dalla dottrina (si veda “La PEX al 95% post trasformazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU