X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Esonero parziale dall’assunzione di disabili anche con autocertificazione

Per i datori di lavoro sono previste diverse ipotesi di esonero dall’obbligo assunzionale introdotto dalla L. 68/99

/ Mario PAGANO

Giovedì, 29 agosto 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 3 della L. 68/99 prevede, in linea generale, che i datori di lavoro pubblici e privati siano tenuti ad avere alle loro dipendenze lavoratori appartenenti a particolari categorie, ossia soggetti disabili, non vedenti e sordomuti, invalidi del lavoro, civili e di guerra, in una determinata misura, in funzione della consistenza dell’organico aziendale. Più precisamente, il 7% dei lavoratori occupati, se occupano più di 50 dipendenti, due lavoratori, se occupano da 36 a 50 dipendenti e un lavoratore, se occupano da 15 a 35 dipendenti.

Per determinare la quota effettiva di riserva occorre fare riferimento a quanto previsto dal successivo art. 4 della L. 68/99, secondo cui, agli effetti della determinazione del numero di soggetti disabili da assumere, sono computati, di norma, tra ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU