X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 28 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

La Presidente Bce in pectore Lagarde ha influito sull’andamento dei tassi

Gli ultimi giorni hanno visto un rialzo dei tassi Bund e Irs soprattutto a medio lungo termine

/ Stefano PIGNATELLI

Venerdì, 6 settembre 2019

Le novità che hanno condotto il rendimento del decennale tedesco a salire da - 0,70% a - 0,59% e l’Irs 10 da - 0,28% a - 0,16% sono sostanzialmente riconducibili alle dichiarazioni dei vertici Bce degli ultimi giorni.

I mercati nelle ultime settimane si sono portati ad ipotizzare decisioni molto espansive (forse anche troppo) da parte della Bce alla prossima riunione del 12 settembre. I vertici della banca centrale hanno invece innescato alcuni dubbi.
Christine Lagarde, prossimo presidente Bce, ha detto che una politica monetaria molto accomodante per un periodo prolungato di tempo è necessaria ma non bisogna perdere di vista gli effetti collaterali negativi di tale scelta.

Lagarde si è detta inoltre favorevole all’emissione di uno strumento di debito che raggruppi i governativi di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU