X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 28 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Pasti a bordo di navi e aerei con IVA differenziata

/ Melania MARCHESE

Sabato, 25 gennaio 2020

Le somministrazioni di alimenti e bevande rientrano nelle fattispecie assimilate alle prestazioni di servizi dall’art. 3 comma 2 n. 4) del DPR 633/72, poiché caratterizzate dalla commistione di “prestazioni di dare” e “prestazioni di fare” (ris. Agenzia delle Entrate n. 103/2016).
Le medesime si distinguono dalle cessioni di beni, nelle quali prevale, in verità, l’obbligo di dare, con conseguenti riflessi anche sull’aliquota applicabile (principio di diritto Agenzia delle Entrate n. 9/2019):
aliquota del 10%, nel caso di somministrazione di alimenti e bevande (n. 121 della Tabella A, parte III, allegata al DPR 633/72);
aliquota relativa alla specifica tipologia di bene alimentare, nel caso di cessione di beni.
Qualora alimenti e bevande siano somministrati ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU