X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 15 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Per Draghi mancano segni convincenti di ripresa

Per il Presidente Bce la politica monetaria resterà altamente accomodante per un periodo di tempo prolungato

/ Stefano PIGNATELLI

Venerdì, 27 settembre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Negli ultimi giorni si è assistito ad un generalizzato calo dei rendimenti e dei tassi interbancari.
Tale movimento è stato innescato da una serie di dati macro deboli e da rischi politici in aumento. Su questo ultimo punto l’apertura da parte dei democratici Usa di una richiesta formale di impeachment contro il presidente Donald Trump ha portato incertezza sui mercati e questo ha condotto a qualche acquisto sui Bond Usa e sui Bund legato al flight to quality (segui tassi e cambi su www.aritma.eu).

Ben più significativi invece i motivi giunti dall’agenda macroeconomica fin da inizio settimana. Dopo la delusione per lo Zew tedesco (indice di fiducia delle istituzioni finanziarie) sono giunti i Pmi europei (indice di fiducia dei direttori acquisti) decisamente inferiori alle attese

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU