X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 4 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Lo scarto del modello F24 sanziona il solo contribuente

In vigore il DL 26 ottobre 2019 n. 124, contenente norme strumentali volte al contrasto delle indebite compensazioni

/ Alfio CISSELLO e Massimo NEGRO

Lunedì, 28 ottobre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DL 26 ottobre 2019 n. 124, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 252 del 26 ottobre e in vigore dal 27 ottobre (decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2020), conferma il complesso di norme strumentali volte a contrastare il fenomeno delle indebite compensazioni.

Tra l’altro, si prevede l’obbligo di preventiva trasmissione della dichiarazione per le compensazioni relative ai crediti di imposte dirette e IRAP, il divieto di compensazione mediante accollo fiscale, il divieto di compensazione per le partite IVA cessate e l’obbligo, per tutti i soggetti (e non solo per i titolari di partita IVA) di utilizzare i canali telematici delle Entrate per poter compensare, anche solo in via parziale.

Desta particolare interesse l’introduzione di una specifica sanzione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU