X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 12 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Puglisi: «Non si può più guardare ai professionisti con sospetto»

La Sottosegretaria al Lavoro apre alla possibilità di modificare la manovra. Pagliuca: «Il Governo ascolti di più i commercialisti»

/ Savino GALLO

Mercoledì, 6 novembre 2019

I professionisti e le partite IVA “non devono più essere guardati con il sospetto dell’evasore, ma essere sostenuti nel loro lavoro per la crescita complessiva del Paese”. A margine del convegno organizzato a Roma dalla Cassa di previdenza dei ragionieri, Francesca Puglisi, Sottosegretaria al Ministero del Lavoro, lascia margini sulla possibilità che alcuni provvedimenti contemplati da legge di bilancio e decreto fiscale possano essere “migliorati lavorando assieme al Parlamento”, pur riconoscendo che “la coperta è molto corta”, perché la manovra “è partita con una zavorra di 23 miliardi di clausole di salvaguardia che abbiamo dovuto disinnescare per evitare l’aumento dell’IVA”.

La Cassa ragionieri ha organizzato l’evento ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU