X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 11 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Produzione di documenti nel giudizio di rinvio tendenzialmente preclusa

Il giudice è chiamato a giudicare allo stato degli atti formatosi nella fase ascendente del processo

/ Francesco BRANDI

Sabato, 23 novembre 2019

Se la Cassazione rinvia la causa al giudice di merito è esclusa nel processo tributario la produzione di nuove prove e documenti. Il collegio, infatti, è tenuto a decidere allo stato degli atti formatosi nella fase ascendente della controversia. Si tratta, in sostanza, di un processo chiuso dove la produzione di nuova documentazione è legata a parametri ben precisi.
Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza n. 28547 del 6 novembre 2019, che ha respinto il ricorso dell’Agenzia delle Dogane in una controversia relativa al rimborso delle maggiori accise corrisposte sul gas metano.

La controversia giungeva in Cassazione, che accoglieva il ricorso della società con rinvio alla C.T. Reg. per un nuovo esame. In particolare, secondo i giudici di legittimità, in caso di richiesta di rimborso ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU