X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 14 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Il servizio di verifica dei codici fiscali è disponibile fino al 30 aprile 2020

/ REDAZIONE

Martedì, 3 dicembre 2019

L’Agenzia delle Entrate, nella sezione avvisi, ha annunciato ieri che il servizio di verifica dei codici fiscali (Servizio Anagrafico Massivo SM1.02) sarà disponibile fino al 30 aprile 2020. Il servizio è riservato a imprese bancarie e assicurative, altri operatori finanziari, gestori di utenze.

L’Agenzia delle Entrate ha infatti, in virtù del DL 78/2010, reso periodicamente questo servizio per i soggetti che cooperano con le attività dell’Amministrazione finanziaria. Lo strumento consente, per un dato elenco di soggetti, la verifica dell’esistenza del codice fiscale e della corrispondenza con i dati anagrafici presenti in Anagrafe tributaria, nonché l’acquisizione delle corrette informazioni ove mancanti. Possono accedere al servizio solo i soggetti che abbiano inviato all’Agenzia delle Entrate le comunicazioni obbligatorie per l’anno precedente la richiesta di verifica.

Il servizio è erogato via PEC mediante il SID al quale l’ente deve essere accreditato. L’infrastruttura SID permette, per gli enti caratterizzati da particolare complessità organizzativa e numerosità dei clienti, anche il colloquio automatizzato tra sistemi mediante scambio di file in modalità FTP su rete privata virtuale (VPN).

TORNA SU