X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 14 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dichiarazione tardiva di per sé idonea all’opzione per il consolidato

Per Assonime, le indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate nella risposta n. 488/2019 assumono la valenza di una regola di carattere generale

/ Salvatore SANNA

Sabato, 14 dicembre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la circolare n. 27, pubblicata ieri, l’Assonime analizza i chiarimenti contenuti nella risposta a interpello dell’Agenzia delle Entrate 15 novembre 2019 n. 488, secondo la quale ai fini della validità dell’esercizio dell’opzione per il consolidato fiscale nazionale ex art. 119 del TUIR la dichiarazione integrativa presentata, entro il termine di 90 giorni, per correggere omissioni o errori di una precedente dichiarazione tempestivamente presentata, consente di esercitare validamente l’opzione.

In sostanza, l’opzione per il consolidato fiscale, già correttamente comunicata entro il termine di presentazione del modello REDDITI 2018, può essere considerata confermata anche per la società consolidata che risulta inserita nella dichiarazione integrativa nei ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU