X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 27 settembre 2020

FISCO

Ammissibile l’interpello presentato il giorno prima della dichiarazione

Priva di fondamento la tesi secondo cui occorre presentarlo 90 giorni prima

/ Alice BOANO e Gianpaolo VALENTE

Giovedì, 23 gennaio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’interpello disapplicativo presentato un giorno prima della scadenza del termine per la dichiarazione dei redditi è da considerarsi preventivo e, dunque, ammissibile.
A stabilirlo è l’ordinanza della Corte di Cassazione n. 1317 depositata ieri.

Nel caso di specie, una srl presentava in data 29 settembre 2011 un interpello finalizzato alla disapplicazione, per l’anno 2010, delle disposizioni in materia di società di comodo contenute nell’art. 30 della L. n. 724 del 1994.
L’ufficio dichiarava inammissibile l’istanza in quanto tardiva, ossia sottoposta all’ufficio meno di novanta giorni prima della scadenza del termine di presentazione della dichiarazione dei redditi, il cui termine cadeva il giorno successivo, il 30 settembre 2011.
La società aveva impugnato

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU