X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

«Zona protetta» estesa a tutta l’Italia

Gli spostamenti saranno consentiti solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute

/ Barbara SESSINI e Elisa TOMBARI

Martedì, 10 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tutta Italia sarà “zona protetta”. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato ieri un nuovo provvedimento che estende all’intero territorio nazionale le misure già prese per la Lombardia e le altre 14 Province col DPCM 8 marzo 2020. Gli spostamenti saranno consentiti solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute.

In tutte le altre ipotesi è necessario non spostarsi. Vengono vietati gli assembramenti, le manifestazioni sportive saranno sospese e non sarà possibile utilizzare le palestre.

Le misure, ha spiegato Conte ieri durante la conferenza stampa, saranno uniformi su tutto il territorio nazionale e si sono rese necessarie a causa della crescita importante dei contagi da coronavirus, dai ricoveri in terapia intensiva e subintensiva

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU