X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 1 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Holding intermedie comunitarie «salve» anche senza struttura organizzata

Nuovo focus di Assonime sulle attività di accertamento che coinvolgono strutture ritenute conduit

/ Gianluca ODETTO

Venerdì, 10 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il documento della serie Note e Studi n. 10/2020 di Assonime torna nuovamente sul delicato tema dei dividendi “riversati” da società holding intermedie ai propri soci, facendo il punto sulla nozione di beneficiario effettivo previsto dalle Convenzioni contro le doppie imposizioni, dalle direttive comunitarie e dalla più recente giurisprudenza nazionale ed europea.

Il punto di partenza del documento è rappresentato dalla sentenza pronunciata dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea il 26 febbraio 2019 relativamente alle cause C-116/16 e C-117/16 (una delle c.d. “sentenze danesi”). Secondo la pronuncia, il beneficio conseguente alle direttive (nella fattispecie, l’esenzione da ritenuta) deve essere negato – anche in assenza di disposizioni nazionali che ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU