Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Nuova autocertificazione per accedere all’indennità di 600 euro

Bisognerà dichiarare di essere iscritti in via esclusiva alla propria Cassa. Bloccati i pagamenti che sarebbero dovuti partire oggi

/ Savino GALLO

Venerdì, 10 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tutti i professionisti che hanno già presentato la domanda per ottenere l’indennità di 600 euro prevista dal decreto “Cura Italia” dovranno integrare la richiesta, sottoscrivendo un’autocertificazione in cui dichiarano di essere iscritti in via esclusiva alla Cassa di previdenza alla quale hanno inoltrato la domanda e di non versare contributi ad altri istituti di previdenza.

L’integrazione si è resa necessaria a seguito della lettura del decreto liquidità (DL 23/2020), che ha modificato i requisiti di accesso all’indennità. Nello specifico, l’art. 34 del provvedimento stabilisce che “ai fini del riconoscimento dell’indennità, i professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria devono intendersi non titolari ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU