X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Affitti esteri a tassazione zero in Italia

Se le spese riconosciute in deduzione nell’altro Stato eccedono i canoni, anche la base imponibile italiana è negativa

/ Emanuele LO PRESTI VENTURA e Gianluca ODETTO

Mercoledì, 29 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Anche per la prossima “tornata” dichiarativa si ripropongono le questioni problematiche che da sempre connotano la fiscalità delle locazioni estere.

La lettura combinata dell’art. 70 comma 2 del TUIR e delle istruzioni al quadro RL del modello di dichiarazione delle persone fisiche porta infatti a sostenere che, ove i canoni siano soggetti a tassazione oltreconfine, gli stessi risultano imponibili anche in Italia secondo la valutazione operata dallo Stato estero, senza la deduzione forfetaria del 15% e con il riconoscimento delle imposte pagate all’estero. Nel caso in cui, al contrario, i redditi non siano soggetti ad imposte nello Stato estero, in Italia va assoggettato a tassazione l’ammontare percepito, al netto della deduzione forfetaria del 15%, senza altresì

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU