X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 20 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Abrogata la sospensione dei termini di giacenza per le spedizioni postali

Scompare la norma introdotta in sede di conversione del DL 18/2020

/ Caterina MONTELEONE

Giovedì, 6 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 46 del DL 34/2020 ha riscritto l’art. 108 del DL 18/2020, contenente disposizioni speciali in materia di servizi postali, innanzitutto prorogando fino al 31 luglio 2020 le nuove misure introdotte e, in secondo luogo, modificandone la disciplina.

Infatti, l’art. 108 del DL 18/2020 aveva previsto che gli operatori postali potessero procedere alla consegna di invii e di pacchi apponendo loro la firma che attestava l’avvenuta consegna, previa la verifica della presenza del destinatario o di altra persona abilitata al ritiro. Inoltre, solo per le notifiche eseguite a mezzo posta secondo la L. 890/82 e per le notifiche di atti relativi alle violazioni del Codice della strada ex art. 201 del DLgs. 285/92, era stato previsto che, in alternativa alla consegna secondo la ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU