X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 13 luglio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Liti sul contributo a fondo perduto a rischio incostituzionalità

Il contributo non sembra avere natura fiscale, ma la giurisdizione è quella tributaria

/ Alfio CISSELLO e Alessandro COTTO

Mercoledì, 3 giugno 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

In aggiunta alle forti perplessità legate all’esclusione dei professionisti individuali dal contributo a fondo perduto, la formulazione dell’art. 25 del DL 34/2020 risulta discutibile anche con riferimento alla tematica della giurisdizione.

Ricordiamo che la richiamata disposizione ha previsto l’erogazione di un contributo per imprese (anche agricole) e professionisti in presenza di un calo del fatturato/corrispettivi, che verrà erogato previa presentazione di istanza telematica all’Agenzia delle Entrate.
In sintesi, il contributo spetta a condizione che:
- i ricavi/compensi non siano superiori a 5 milioni di euro nel 2019 (soggetti “solari”);
- l’ammontare del fatturato/corrispettivi di aprile 2020 sia inferiore ai 2/3 rispetto a quello di aprile 2019.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU