X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 10 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Anche i sindacati contro il rinvio dei controlli nelle srl

Per i commercialisti è inutile e dannosa la modifica, inserita nel Ddl. di conversione del decreto Rilancio, che sposta l’obbligo di nomina al 2022

/ REDAZIONE

Giovedì, 9 luglio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Continua a suscitare critiche e perplessità la modifica inserita nel Ddl. di conversione del decreto “Rilancio”, su cui ieri la Camera ha votato la questione di fiducia, che sposta al 2022 l’obbligo di nomina del revisore legale o dell’organo di controllo nelle srl (si veda “Controlli nelle srl solo nel 2022” di oggi).
Dopo il Consiglio nazionale dei commercialisti, che la scorsa settimana aveva bocciato senza mezzi termini l’emendamento introdotto dalla Commissione Bilancio della Camera (si veda “Sbagliato e dannoso rinviare la nomina dei controllori nelle srl” del 3 luglio), sul tema sono intervenuti ieri anche diversi sindacati di categoria.

Con un comunicato stampa congiunto, ADC e ANC hanno definito l’emendamento “inutile ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU