X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 22 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Fusioni retrodatate al test delle operazioni intercompany

/ Salvatore SANNA

Martedì, 18 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Secondo quanto previsto dall’art. 172, comma 8 del TUIR, il reddito delle società incorporate o fuse relativo al periodo che va dall’inizio del periodo d’imposta alla data di efficacia giuridica della fusione è determinato sulla base di un apposito Conto economico redatto per il medesimo periodo.
Tuttavia, il successivo comma 9 del citato art. 172 consente di retrodatare gli effetti fiscali della fusione, fermo restando che la data prescelta non può essere anteriore: alla data in cui si è chiuso l’ultimo esercizio di ciascuna delle società incorporate o fuse; o a quella, più prossima, in cui si è chiuso l’ultimo esercizio della società incorporante.

Applicando la retrodatazione contabile e fiscale, non si determina separatamente il reddito di impresa della frazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU