X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 20 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Note di variazione in ambito intra Ue secondo le regole «interne»

/ Maria Giulia BORSA e Emanuele GRECO

Giovedì, 20 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Anche nell’ambito di un’operazione intracomunitaria possono realizzarsi le condizioni per l’emissione di una nota di variazione in aumento o in diminuzione.
La disciplina applicabile in tale contesto è la medesima applicabile a livello “interno”, giacché l’art. 56 del DL 331/93 rinvia alle norme del DPR 633/72 per quanto non sia diversamente stabilito dal medesimo decreto legge in materia di operazioni intracomunitarie.

È il caso delle note di variazione relative a cessioni intracomunitarie, rispetto alle quali si rendono applicabili le disposizioni contenute nell’art. 26 del DPR 633/72.
Le prime indicazioni al riguardo, da ritenersi tuttora valide, sono state fornite dall’Amministrazione finanziaria nella circ. 23 febbraio 1994 n. 13 (§ 10.3).
Per ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU