X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 9 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Confermata l’esclusione dagli appalti per irregolarità non definitive

Il nuovo testo dell’art. 80 del Codice appalti è stato licenziato dal Senato senza alcuna modifica

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Sabato, 5 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nessuno degli emendamenti proposti da maggioranza e opposizione al Ddl. di conversione del decreto “Semplificazioni” – tutti volti a circoscrivere gli effetti della nuova disciplina prevista dal DL 76/2020 in materia di esclusione dagli appalti per irregolarità non definitivamente accertate – è stato accolto.

Si ricorda che il decreto “Semplificazioni” (si veda “Riproposta l’esclusione dagli appalti per irregolarità tributarie non definitive” dell’11 luglio 2020), ha (nuovamente) introdotto la facoltà per le stazioni appaltanti di escludere dalle gare le imprese per irregolarità tributarie e contributive gravi, quand’anche non definitive.

Gli emendamenti proposti in Senato in sede di conversione in legge miravano tutti a circoscrivere gli ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU