X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

INIZIATIVE DI CATEGORIA

Slittano le elezioni per i nuovi Consigli degli Ordini locali

/ REDAZIONE

Sabato, 12 settembre 2020

x
STAMPA

Le elezioni per il rinnovo dei Consigli degli Ordini locali dei commercialisti non si terranno i prossimi 3 e 4 novembre. Il differimento, si legge in un’informativa diffusa ieri dal Consiglio nazionale di categoria, è dovuto al ritardo nell’approvazione del regolamento elettorale da parte del Ministero della Giustizia.

Tale regolamento era stato licenziato dal CNDCEC nella seduta del 15 luglio e poi inviato al Ministero per la necessaria approvazione, che per permettere lo svolgimento delle elezioni nelle date prestabilite sarebbe dovuta arrivare al più tardi entro questa settimana. Stando, invece, alle notizie raccolte dagli stessi rappresentanti del Consiglio nazionale, la firma del Ministro sul testo dovrebbe essere apposta all’inizio della settimana prossima.

“Ad oggi – scrive il CNDCEC nell’informativa – la mancata approvazione del regolamento elettorale impedisce il rispetto dei termini procedurali per lo svolgimento delle elezioni nelle date del 3 e 4 novembre 2020 e ne impone il differimento”.

Il regolamento, infatti, prevede che le assemblee elettorali siano convocate almeno 45 giorni prima dello svolgimento delle elezioni. Per poter tenere le elezioni nelle date prefissate del 3 e 4 novembre, dunque, il termine ultimo per convocare le assemblee sarebbe il prossimo 19 settembre. L’art. 18, comma 2 del DLgs. 139/2005 stabilisce che gli Ordini possano dare notizia di convocazione delle assemblee via raccomandata, fax o messaggio di posta elettronica con firma digitale almeno venti giorni prima.

Ma c’è anche la possibilità, per gli Ordini con più di 500 iscritti, di darne notizia tramite pubblicazione su un quotidiano locale per due giorni lavorativi di settimane diverse (art. 18, comma 3). Di conseguenza, per restare nei termini del 19 settembre, si sarebbe dovuto effettuare la prima delle due pubblicazioni non più tardi di oggi, sabato 12 settembre. Dato, però, che il regolamento elettorale definitivo non è ancora arrivato, non si può procedere in questo senso.

“Inoltre – continua l’informativa –, occorre tener conto che prima di procedere con la convocazione dell’assemblea elettorale i Consigli degli Ordini territoriali dovranno deliberare in merito all’istituzione dei seggi aggiuntivi e all’utilizzo del voto per corrispondenza”.

La data delle nuove elezioni verrà comunicata nei prossimi giorni dal Consiglio nazionale che, una volta ricevuto il regolamento elettorale approvato, si riunirà per una nuova deliberazione.

TORNA SU