X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 26 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

IVA agevolata anche sulle demolizioni finalizzate a nuovi edifici

L’ampliamento delle fattispecie di ristrutturazione edilizia a opera del DL 76/2020 ha esteso l’ambito applicativo dell’aliquota del 10%

/ Stefano SPINA

Mercoledì, 7 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La definizione di “ristrutturazione edilizia” in senso urbanistico di cui all’art. 3 comma 1 lett. d) DPR 380/2001 è stata recentemente ampliata dall’art. 10 comma 1 lett. b) n. 2) del DL 76/2020 (si veda “Il singolo condòmino può farsi carico dell’intera spesa dei lavori agevolati” del 16 settembre 2020).
La norma, nella versione previgente, prevedeva la possibilità di effettuare interventi di ristrutturazione attraverso la demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria del fabbricato preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica.

Con le modifiche apportate dal decreto “Semplificazioni” invece rientrano in tale definizione anche gli interventi di demolizione e ricostruzione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU