X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 18 giugno 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

Niente esonero dal quadro RW per i beneficiari del trust estero discrezionale

Una risposta a interpello dell’Agenzia delle Entrate non ancora resa pubblica fornisce il chiarimento

/ Dario AUGELLO e Paolo GIOVANNINI

Venerdì, 16 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Attraverso una risposta a interpello non ancora resa pubblica, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che i beneficiari residenti di trust estero discrezionale, dunque opaco ai fini delle imposte dirette, sono soggetti a monitoraggio fiscale, in quanto essi sono titolari effettivi del patrimonio segregato in trust ex DLgs. 231/2007.

Si tratta di un’interpretazione innovativa, in quanto con la precedente circ. Agenzia delle Entrate n. 38/2013 era stato affermato che gli obblighi di monitoraggio ricadono unicamente sul trust residente, salvo che i beneficiari siano fiscalmente individuati e dunque titolari di un diritto di credito verso l’entità giuridica.
In ragione di ciò, i beneficiari residenti erano chiamati a monitorare la propria posizione, in luogo del trust, solo in caso

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU