X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 24 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Basta il reddito fondiario della casa di abitazione per accedere al superbonus

La condizione che deve essere soddisfatta è «soltanto» quella della titolarità di redditi imponibili

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 20 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nella risposta a interpello n. 486, pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che “ad un contribuente proprietario di una casa in Italia, quindi titolare del relativo reddito fondiario, non è precluso l’accesso al Superbonus”.

La statuizione di principio trae spunto dal caso sollevato da un lavoratore “frontaliere svizzero”, residente in uno dei Comuni italiani presenti nella fascia entro 20 chilometri dal confine con la Svizzera, al quale risulta applicabile la disposizione contenuta nell’art. 1 dell’Accordo tra l’Italia e la Svizzera del 3 ottobre 1974, ai sensi del quale “I salari, gli stipendi e gli altri elementi facenti parte della rimunerazione che un lavoratore frontaliero riceve in corrispettivo di una attività

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU