X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 febbraio 2021

IL CASO DEL GIORNO

Violazioni su DDT con possibili effetti fiscali

/ Emanuele GRECO e Melania MARCHESE

Venerdì, 6 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La consegna dei beni per la lavorazione accompagnata da un DDT privo della causale non traslativa della proprietà, ovvero la riconsegna degli stessi beni, dopo la lavorazione, senza riferimenti al DDT “originario” o con DDT emesso successivamente, non è un comportamento di per sé suscettibile di essere sanzionato, laddove possa essere dimostrato, con le modalità di cui all’art. 1 comma 5 del DPR 441/97, che tale movimentazione riguardi beni non rintracciati presso la sede dell’impresa perché presso terzi per cause diverse dalla cessione.

In tali circostanze, infatti, l’esigenza di emettere il documento s’intende finalizzata al superamento della presunzione di cessione di cui al DPR 441/97, la quale non opera, in base al citato art. 1 comma 5 del DPR 441/97, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU