X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Il custode giudiziario emette fattura per il debitore esecutato

/ Emanuele GRECO

Lunedì, 4 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’ambito delle procedure esecutive immobiliari, il delegato alle operazioni di vendita, nominato dal giudice dell’esecuzione con l’ordinanza con la quale provvede sull’istanza di vendita del bene pignorato ai sensi dell’art. 591-bis c.p.c., può essere designato anche quale custode dello stesso bene (artt. 559 e 560 c.p.c.).

Qualora il professionista delegato, in qualità di custode giudiziario, proceda con la locazione dell’immobile, il trattamento ai fini IVA dell’operazione è quello ordinariamente previsto per i fabbricati ex art. 10 comma 1 n. 8) del DPR 633/72:
- se il fabbricato è abitativo, la locazione è esente da IVA (non possedendo il locatore né lo status di impresa costruttrice né quello di impresa ristrutturatrice);
- se il fabbricato è strumentale,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU