X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 20 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Analitico induttivo all’immobiliare di gestione che affitta ad un canone incongruo

Una volta contestata l’antieconomicità spetta al contribuente l’onere di dimostrarne la liceità fiscale

/ Francesco BRANDI

Mercoledì, 25 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Amministrazione finanziaria può contestare ricavi in nero (sotto forma di maggiori canoni di locazione) alla società immobiliare se all’interno di uno stesso stabile un appartamento di analoghe caratteristiche strutturali e addirittura di metratura inferiore è affittato a un canone sensibilmente maggiore. Legittimo presumere in questo caso quanto meno l’antieconomicità dell’operazione.

È quanto affermato dalla Cassazione che, con l’ordinanza n. 26636 dpositata ieri, 24 novembre 2020, ha respinto il ricorso di una società.

Con l’avviso di accertamento impugnato l’Agenzia delle Entrate contestava ad una società di gestione immobiliare ricavi non contabilizzati relativi al canone di locazione di un’unità immobiliare che per l’ufficio erano ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU