X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

DURC negato in caso di transazione previdenziale

L’INPS richiama ancora l’abrogato DM 4 agosto 2009

/ Michele BANA, Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Martedì, 9 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il cosiddetto “cram down” fiscale e previdenziale è ormai, a far data dal 4 dicembre 2020, operativo nel nostro sistema, grazie alle modifiche agli artt. 180 comma 4 e 182-bis comma 4 L. fall., introdotte dall’art. 3 comma 1-bis del DL 125/2020 (si veda “Diniego dell’Erario per la composizione della crisi convertito in voto positivo” del 16 febbraio 2021).

La nuova disciplina è stata introdotta con l’intento di agevolare il buon esito dei tentativi di risanamento, ovvero nella prospettiva della continuità aziendale, esperiti dalle imprese aventi debiti con l’Erario o gli enti previdenziali.
Tuttavia, talune interpretazioni di prassi, che proprio in questi giorni gli operatori si stanno trovando a fronteggiare, potrebbero condurre a significativi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU