X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 17 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Territorialità dei redditi di lavoro dipendente incerta in epoca COVID

In assenza di accordi con lo Stato estero, l’Amministrazione finanziaria adotta un approccio restrittivo

/ Giorgio INFRANCA e Riccardo BARONE

Mercoledì, 10 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

In un contesto globale caratterizzato dal perdurare dell’emergenza COVID-19, l’OCSE ha aggiornato le linee guida sull’interpretazione dei Trattati contro le doppie imposizioni emanate lo scorso aprile 2020.
Con l’Updated guidance on tax treaties and the impact of the COVID-19 pandemic del 21 gennaio 2021, l’OCSE si occupa, tra l’altro, anche della tassazione dei redditi di lavoro dipendente.

Si ricorda che il modello OCSE prevede, all’art. 15, paragrafo 1, il principio della c.d. tassazione concorrente, operante laddove l’attività di lavoro dipendente sia svolta in uno Stato diverso da quello di residenza del lavoratore.

In deroga a tale principio generale, il successivo paragrafo 2 prevede la tassazione esclusiva nello Stato di residenza del lavoratore ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU