X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

FISCO

Soggetto obbligato alle dichiarazioni fiscali dell’anno ante-fallimento dubbio

Secondo un recente orientamento della giurisprudenza di legittimità, l’adempimento non assolto dal debitore sarebbe a carico del curatore

/ Michele BANA e Gilberto MONTECCHI

Mercoledì, 10 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’ordinanza n. 5623 del 2 marzo 2021, la Cassazione ha affermato il principio, assolutamente non condivisibile, per cui il curatore fallimentare avrebbe “l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi per il periodo di imposta anteriore alla dichiarazione di fallimento”, inteso come il periodo anteriore a quello in cui viene dichiarato il fallimento. Se, con riguardo al periodo c.d. “pre-concorsuale” (che intercorre tra l’inizio dell’esercizio – e dunque l’inizio del periodo d’imposta – ed il giorno immediatamente anteriore alla data di deposito della sentenza dichiarativa di fallimento), l’obbligo per il curatore di presentare la dichiarazione dei redditi è sancito dal combinato disposto degli artt. 183 del TUIR (determinazione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU