X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Certificato di residenza fiscale per l’host Airbnb

Con la direttiva «DAC 7» nuovi obblighi, dal 2023, per i servizi intermediati da piattaforme on line

/ Gianluca ODETTO

Mercoledì, 14 aprile 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’adozione, dal 2023, della direttiva 2021/514/Ue (c.d. “DAC 7”), inizia a porre alcuni interrogativi in merito agli adempimenti che dovranno essere osservati da parte dei gestori delle piattaforme on line che fungono da intermediarie dei servizi prestati, ma anche, pur se in modo meno “invasivo”, da parte degli stessi fornitori dei servizi.
L’azione dell’Unione europea è, su questo punto, parallela a quella che in sede OCSE è sfociata nel 2020 nel Rapporto Model Rules for Reporting by Platform Operators with respect to Sellers in the Sharing and Gig Economy, ed è finalizzata a verificare la posizione delle persone – fisiche e giuridiche – che propongono verso corrispettivo i propri servizi per il tramite di tali piattaforme.

Il controllo avverrebbe sia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU