X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 18 giugno 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Non incide sulla non imponibilità IVA l’errata indicazione del tipo di plafond

/ Mirco GAZZERA e Emanuele GRECO

Venerdì, 7 maggio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel quadro VC della dichiarazione IVA, gli esportatori abituali devono indicare il metodo (solare o mensile) adottato per la determinazione del plafond nell’anno di riferimento. Potrebbe accadere, tuttavia, che il soggetto passivo indichi, per errore, un metodo diverso da quello effettivamente utilizzato. In questo caso, occorre interrogarsi circa le possibili conseguenze che tale errata indicazione potrebbe comportare.

I soggetti passivi aventi lo status di “esportatore abituale” possono acquistare beni e servizi nonché importare beni, nei limiti del plafond IVA disponibile, senza pagamento dell’imposta (art. 8 comma 1 lett. c) del DPR 633/72). Il plafond è costituito dall’ammontare delle operazioni che concorrono alla formazione dello stesso registrate (art. 2 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU