X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 28 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Spese di formazione nel quadro RE

Talvolta il limite del 75% proprio delle spese di vitto e alloggio non opera

/ Luca FORNERO

Giovedì, 10 giugno 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

All’interno del rigo RE17 del modello REDDITI, il professionista deve indicare i costi di formazione sostenuti nel periodo d’imposta di riferimento, distinguendoli, in relazione alla loro tipologia, tra i vari campi presenti.
È vero che, in virtù della situazione di emergenza sanitaria in corso da marzo dello scorso anno, nel 2020 gli incontri di formazione sono stati seguiti per lo più a distanza, ma vale comunque la pena riepilogarne la disciplina alla luce degli aspetti ancora dubbi.

In particolare, dal 2017, le spese per l’iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale, nonché le spese di iscrizione a convegni e congressi, comprese quelle di viaggio e soggiorno, sono integralmente deducibili entro il limite annuo di 10.000 euro (art. 54 comma

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU