X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Donazione che ricalca il legato nullo per indeterminatezza non abusiva

Non possono considerarsi abusive quelle operazioni che sono giustificate da valide ragioni extrafiscali

/ Anita MAURO

Giovedì, 17 giugno 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nella risposta a interpello n. 414 di ieri, all’Agenzia delle Entrate viene richiesto di effettuare la valutazione antiabuso ex art. 10-bis della L. 212/2000, con riferimento all’imposta sulle successioni e donazioni, di una operazione piuttosto particolare. 

Nel caso di specie, un uomo lasciava un testamento olografo in cui, dopo aver individuato quali eredi la moglie Tizia ed il fratello Caio, disponeva alcuni legati di questo tenore: “La casa di XX andrà venduta in blocco e il ricavato netto, [...] andrà destinato alla costituzione di tre rendite vitalizie di pari importo non estinguibili: una a favore di mio fratello, le altre due rispettivamente ai figli di lui”.

Il legato di rendita risultava, però, nullo per indeterminatezza dell’oggetto, in quanto non determinava

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU