X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

L’operazione immobiliare complessa può determinare l’attività d’impresa

Un’operazione articolata, di rilevante entità economica, ai fini fiscali, potrebbe integrare il presupposto del reddito d’impresa

/ Dario BONSANTO e Arianna ZENI

Lunedì, 5 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

In seguito all’introduzione del superbonus del 110% di cui all’art. 119 del DL 34/2020 è stata data una forte spinta all’esecuzione di interventi edilizi soprattutto da parte dei soggetti privati.

Occorre, tuttavia, tenere presente che in relazione a un unico affare potrebbe, in linea di principio, determinarsi la qualifica di imprenditore commerciale e, di conseguenza, un’attività d’impresa.
Si pensi, ad esempio, a due fratelli che in qualità di persone fisiche possiedono interamente uno stabile composto da diverse unità immobiliari, ove la metà siano di proprietà di un fratello e le rimanenti dell’altro fratello (il che ne determina un condominio sotto il profilo civilistico), e che intendono effettuare un complesso intervento di ristrutturazione edilizia

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU