X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Postergati anche i prestiti «anomali» dell’accomandante alla sas

L’art. 2467 c.c. è ritenuto applicabile anche nell’ambito delle società di persone

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 6 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 2467 c.c. – che, nell’ambito delle srl, sancisce la postergazione dei finanziamenti soci “anomali” – si applica anche al rimborso effettuato da una sas di finanziamenti in precedenza concessi da un suo socio accomandante.
Ad affermarlo è il Tribunale di Trani nella sentenza n. 1199 del 18 giugno scorso.

Ai sensi dell’art. 2467 c.c., si ricorda, il rimborso dei finanziamenti dei soci di srl a favore della società è postergato rispetto alla soddisfazione degli altri creditori e, se avvenuto nell’anno precedente la dichiarazione di fallimento della società, deve essere restituito. Ai fini di cui sopra s’intendono finanziamenti dei soci a favore della società quelli, in qualsiasi forma effettuati, che sono stati concessi in un momento in cui, anche ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU