X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Nell’azione sociale di responsabilità il curatore speciale è a tempo

La rappresentanza cessa con la nomina del nuovo amministratore non in conflitto di interessi

/ Maurizio MEOLI

Martedì, 21 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La “rappresentanza sostanziale nel processo” del curatore speciale nominato ex art. 78 c.p.c. per sopperire al conflitto di interessi tra amministratore e società nel contesto dell’azione sociale di responsabilità viene meno con la nomina del nuovo amministratore.
Ad affermarlo è l’ordinanza n. 25317 della Cassazione, depositata ieri.

Ai sensi dell’art. 78 c.p.c., “se manca la persona a cui spetta la rappresentanza o l’assistenza, e vi sono ragioni d’urgenza, può essere nominato all’incapace, alla persona giuridica o all’associazione non riconosciuta un curatore speciale che li rappresenti o assista finché subentri colui al quale spetta la rappresentanza o l’assistenza. Si procede altresì alla nomina di un curatore speciale al ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU