X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dubbi su detrazione per box auto e detrazione «acquisti» con atti separati

L’Agenzia dovrebbe chiarire se spettano entrambe le agevolazioni per acquisti di unità immobiliare residenziale e pertinenza non con un unico atto

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Martedì, 28 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La detrazione IRPEF 50% per interventi di recupero del patrimonio edilizio spetta anche per le spese sostenute per la realizzazione di autorimesse o posti auto (lett. d dell’art. 16-bis comma 1 del TUIR).

L’agevolazione compete sia nel caso di realizzazione “diretta” da parte del beneficiario, sia nel caso di acquisto, da parte del beneficiario, presso l’impresa di costruzione che ha realizzato l’autorimessa o il posto auto, fermo restando che, anche in questo caso, ciò che viene agevolato non è la spesa sostenuta dal beneficiario per l’acquisto, ma la spesa sostenuta (ed evidentemente documentata) dall’impresa per la realizzazione.

La condizione essenziale è che l’autorimessa o il posto auto, realizzati o acquisiti presso l’impresa, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU