X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Deposito del bilancio della casa madre per la stabile organizzazione italiana

Il bilancio della sede secondaria, però, è base per il calcolo del reddito imponibile prodotto in Italia

/ Silvia LATORRACA

Mercoledì, 29 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Gli obblighi di deposito del bilancio da parte delle imprese estere con stabile organizzazione in Italia non si rinvengono in modo espresso dalla lettura degli artt. 2508 e 2509 del codice civile, i quali regolano essenzialmente il regime di pubblicità degli atti sociali.

L’interpretazione ormai condivisa di tali norme va però nel senso per cui è oggetto di deposito presso il Registro delle imprese italiano il bilancio della casa madre estera (il quale incorpora, naturalmente, i conti di tutte le entità di cui essa si compone), e non quello della sede secondaria italiana. Una conferma in questo senso si rinviene nel Manuale operativo per il deposito bilanci al Registro delle imprese, aggiornato da Unioncamere, da ultimo, il 29 marzo 2021 (§ 4.10).

Istruzioni più dettagliate sono fornite ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU