X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 30 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Confermate le prestazioni economiche per danno biologico

/ REDAZIONE

Martedì, 26 ottobre 2021

x
STAMPA

Il Ministero del Lavoro, con il DM 187/2021 pubblicato sul proprio sito internet nella sezione “pubblicità legale”, dispone che dal 1° luglio 2021 restano confermati gli importi di erogazione delle prestazioni economiche per danno biologico vigenti dal 1° luglio 2020.

Al riguardo, si ricorda che la L. 208/2015, con effetto dal 2016, ha introdotto un meccanismo di rivalutazione automatica, stabilendo che, a decorrere dal 1° luglio di ogni anno, gli importi degli indennizzi del danno biologico, erogati dall’Istituto ai sensi dell’art. 13 del DLgs. 38/2000, siano rivalutati, con apposito DM, sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati accertata rispetto all’anno precedente.

Per l’anno 2021, tale variazione è risultata pari a -0,3%, ma la stessa L. 208/2015 ha disposto che, per le prestazioni previdenziali e assistenziali, la percentuale di adeguamento non possa mai essere inferiore a zero (c.d. “norma di salvaguardia”).

Alla luce di ciò, il DM in esame conferma pertanto la validità dei predetti importi vigenti al 1° luglio 2020.

TORNA SU