Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

IMPRESA

Non ricorribili per cassazione i provvedimenti sul sovraindebitamento

I decreti confermativi o reiettivi dei reclami non hanno natura definitiva

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Venerdì, 3 giugno 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La  Cassazione, con l’ordinanza n. 2461/2022 è tornata a riaffrontare la vexata quaestio relativa alla ricorribilità per cassazione, attraverso lo strumento del c.d. ricorso straordinario disciplinato dall’art. 111 comma 7 della Costituzione, dei provvedimenti (rectius, decreti o, laddove pronunciati in sede di reclamo, ordinanze) emessi nelle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento di cui alla L. 3/2012.

Lo specifico caso che la Suprema Corte è stata investita a dirimere trae origine da un ricorso straordinario presentato ai sensi dell’art. 111 comma 7 Cost., da un debitore sovraindebitato avverso un’ordinanza emessa dal Tribunale di Teramo ed avente, nella specie, quale oggetto, rispettivamente, l’accoglimento di un reclamo, presentato da un ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU