ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rapporto tra confisca per equivalente e reato fiscale prescritto alle Sezioni Unite

Il contrasto si fonda sul problematico profilo della natura sostanziale o processuale dell’art. 578-bis c.p.p.

/ Maria Francesca ARTUSI

Giovedì, 21 aprile 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

È stata rimessa alle Sezioni Unite una questione relativa all’applicabilità della confisca per equivalente in caso di avvenuta prescrizione del reato.

La problematica nasce in seno a un procedimento per dichiarazione fraudolenta ai sensi dell’art. 2 del Dlgs. 74/2000, in cui la Corte di appello aveva confermato la condanna del titolare di una ditta individuale a un anno e otto mesi di reclusione e aveva ordinato la confisca di beni fino alla concorrenza di un importo di quasi 175.000 euro.
Le frodi fiscali erano state poste in essere in epoca antecedente all’entrata in vigore della disciplina dell’art. 17 comma 1-bis del DLgs. 74/2000 che, a partire dal 17 settembre 2011, ha elevato di un terzo i termini di prescrizione per tali reati.

La Corte di Cassazione, pronunciatasi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU