Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Solo i bonari senza rate beneficiano del termine elevato a 60 giorni

L’interpretazione della Relazione tecnica del maxiemendamento al DL 21/2022 suscita non poche perplessità

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 17 maggio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Una modifica inserita nel DL 21/2022 (c.d. DL Ucraina), per il periodo compreso tra l’entrata in vigore della legge di conversione e il 31 agosto 2022, propone che il termine di pagamento degli avvisi bonari di cui all’art. 2 comma 2 del DLgs. 462/97 venga elevato da 30 a 60 giorni.

In base all’interpretazione fornita dalla Relazione tecnica del maxiemendamento, su cui il Senato ha votato la fiducia (il Ddl. di conversione è ora all’esame della Camera), solo chi paga per intero le somme beneficia dell’elevazione del termine.
Secondo la relazione, considerato il riferimento, nell’art. 37-quater, all’art. 2 comma 2 del DLgs. 462/97, “l’estensione del termine interessa solo coloro che effettuano il pagamento integrale delle somme dovute (con ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU