Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Il DURC va concesso anche in caso di rateizzazione del debito

/ Alice BOANO

Venerdì, 1 luglio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DURC – documento unico di regolarità contributiva – attesta la regolarità della posizione previdenziale dell’operatore economico presso l’INPS, l’INAIL e, per alcune imprese, la Cassa edile.

La verifica della regolarità contributiva viene richiesta dai soggetti abilitati attraverso un’unica interrogazione negli archivi dell’INPS, dell’INAIL e delle Casse edili indicando esclusivamente il codice fiscale del soggetto da verificare. La verifica può essere effettuata per conto dell’interessato da un consulente del lavoro nonché dai soggetti di previsti dall’art. 1 della L. 12/79.

La regolarità può essere raggiunta nonostante la presenza di debiti nei confronti del Fisco.
L’art. 3 del DM 30 gennaio 2015 elenca, al secondo comma, sei differenti

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU