Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 25 settembre 2022

FISCO

La prassi delle Entrate complica il riversamento del bonus R&S

Varie società stanno ricevendo inviti a riversare il credito, ma prese di posizione distanti fra loro possono aver ingenerato non poche incertezze

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Mercoledì, 17 agosto 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il prossimo 30 settembre scadrà, salvo proroghe, il termine per presentare la domanda di riversamento del credito ricerca e sviluppo, ai sensi dell’art. 5 commi 7-12 del DL 146/2021.
Il beneficio del riversamento è rappresentato, sul piano tributario, dall’esclusione delle sanzioni per indebita compensazione e degli interessi; sul piano penale, invece, il perfezionamento della procedura esclude la punibilità per il reato di indebita compensazione ex art. 10-quater del DLgs. 74/2000.

Proprio in questi giorni, l’Agenzia delle Entrate sta trasmettendo un gran numero di lettere di compliance con cui sta invitando le società che hanno fruito del credito di imposta in questione a riversare lo stesso, desumendo la potenziale non spettanza del credito da taluni indicatori di carattere ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU