Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 27 settembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Definizione delle liti in Cassazione dubbia per i tardivi versamenti

Definibili le sanzioni non collegate al tributo come quelle da RW

/ Dario AUGELLO e Gabriella DE MATTIA

Venerdì, 23 settembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la L. 130/2022 di riforma del processo tributario entrata in vigore il 16 settembre scorso è stata prevista una nuova definizione agevolata delle liti pendenti in Cassazione, in cui è parte l’Agenzia delle Entrate.
Sono definibili le liti in cui il ricorso per cassazione risulti notificato entro il 16 settembre scorso e la domanda va presentata entro il 16 gennaio 2023.

Sebbene il condono in Cassazione si applichi in modo generalizzato alle “controversie tributarie”, allo stato attuale sono previste soglie di accesso penalizzanti. Sono infatti contemplate:
- le controversie il cui valore non sia superiore a 100.000 euro, nelle quali l’Agenzia delle Entrate è risultata totalmente soccombente in tutti i precedenti gradi di giudizio (anche eventualmente quello di rinvio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU